Macerata
Progetto accoglienza a.s. 2019-2020

“…se le emozioni sono indisciplinabili 
e non insegnabili sono però costruibili.”
M. Salomone

 

         Un altro anno è ricominciato: centosettanta allievi se ne sono andati verso il futuro universitario, nuova linfa ha varcato il portone della scuola… Il liceo scientifico “G. Galilei” di Macerata ha accolto i nuovi studenti mettendo in campo alcune iniziative che fanno parte del più ampio Progetto Accoglienza, valido e collaudato mezzo di orientamento per le classi prime, atto a favorire il loro inserimento armonico e gratificante nel nuovo ambiente scolastico.

         La qualità della relazione tra gli studenti è sempre stata per questa scuola imprescindibile, così la prima ora di lezione, il lunedì 16 settembre, ha previsto un’attività di conoscenza, in modo che tutti hanno potuto comunicare con un compagno/a e presentarsi al gruppo classe.

       Il dirigente scolastico poi ha incontrato tutti i nuovi studenti alla seconda ora di scuola (la quarta per la sede succursale), facendoli riflettere sull’importanza del sapere. Successivamente gli allievi hanno compilato un questionario per l’acquisizione di dati personali relativi all’ambito familiare, ma anche alla loro attitudine allo studio.

      Nei giorni successivi si è svolta una visita agli ambienti scolastici e si sono messe a fuoco le buone pratiche per un comportamento corretto, poi si è presa visione del PTOF mediante un’attività laboratoriale, e così del Regolamento d’Istituto. Non è mancata una lezione sulla sicurezza, tenuta dall’esperto, per lasciare spazio poi alla somministrazione dei test d’ingresso nelle varie discipline.

      Il sabato 21 tutte le classi prime hanno effettuato un’uscita all’Abbadia di Fiastra, in un clima pressoché estivo che ha esaltato la passeggiata storico - naturalistica degli studenti, sapientemente guidati dagli insegnanti di scienze e storia dell’arte, ma anche dagli insegnanti di scienze motorie per le attività di gioco (calcetto e volley), effettuate negli impianti sportivi a disposizione presso gli spazi adiacenti l’Abbadia.     

      Nella seconda settimana il progetto accoglienza ha previsto la visita al Museo di Scienze naturali di Macerata, delle attività di Orienteering nel centro storico e delle gare di atletica per favorire il senso di appartenenza alla classe e condividere esperienze di relazione in ambito scolastico. Tutto ciò ad intervallare la somministrazione dei test d’ingresso nelle specifiche discipline, che così è risultata meno incalzante.

Responsabili quest’anno del progetto Accoglienza le professoresse Elisabetta Marcelli e Sara Ciucci, a cui va il ringraziamento della scuola per il buon esito delle iniziative.

(immagine di repertorio: cronachemaceratesi)

Pubblicata il 06 ottobre 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.