Fermhamente, il festival della Scienza

Nel week end scorso si sono svolte le giornate di Fermhamente, il festival della Scienza promosso per il secondo anno dall’Amministrazione Comunale – assessorato alla Cultura di Fermo, nelle vie del centro storico della città.

Come già annunciato dal programma, tra le scuole superiori aderenti all’organizzazione c’era il Liceo Scientifico “G.Galilei” di Macerata, con una cospicua rappresentanza di allievi delle classi 4°E, 5°L e 5°C, coordinati dall’insegnante, prof. Fabrizio Gentili.

Si legge nell’articolo di Andrea Pedonesi , edito in Inform@zione.TV, il quotidiano on line di Radio Fermo 1 del 27 ottobre u.s., che la manifestazione è riuscita perfettamente nell'intento di portare la scienza tra la gente, in particolar modo tra i tantissimi ragazzi delle scuole superiori che fin dalla mattina hanno colorato le vie centrali della città. Un obiettivo che è stato facile da centrare con un relatore che ha saputo catturare l'attenzione di chi lo ha ascoltato, il professor Fabrizio Gentili, che è stato definito “uno spettacolo nello spettacolo” e il suo percorso guidato a tappe sulla pressione e le onde ha stregato i ragazzi che si sono susseguiti nell'arco delle tre giornate.

L’entusiasmo per la fisica con cui l’insegnante forma quotidianamente i suoi allievi è lo stesso con cui essi hanno potuto coinvolgere coetanei ed adulti nelle varie attività sperimentali, registrando presso la loro postazione il “tutto esaurito” per la gran parte del tempo che hanno dedicato all’iniziativa.

Anche il Corriere Adriatico ha rivolto la sua attenzione a Fermhamente, pubblicando in prima pagina notizia del “Debutto al top” dell’iniziativa nello stesso sabato u.s., con la foto dei ragazzi del Galilei di Macerata e del loro insegnante attorniati dal pubblico. 

Il liceo Galilei ringrazia gli studenti delle classi 4°E, 5°L e 5°C, e il loro abile coordinatore, prof. Fabrizio Gentili, per l’impegno con cui hanno sostenuto un’iniziativa esterna piuttosto unica nel suo genere. Seguono le foto delle tre giornate di studio e di promozione della fisica.

 

 


Pubblicata il 02 novembre 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.